Blog: http://raser.ilcannocchiale.it

Panorama comunista

I casi sono due: o Berlusconi si è allevato in casa una nidiata di serpi comuniste, oppure il direttore di Panorama pratica come sport preferito l'automartellata nei coglioni.

No, perchè solo così si spiega la geniale sparata della settimana, presentata come inchiesta bomba. Bomba si, ma contro il Premier.

Cosa dicono i geni di Panorama? Che una cricca di politici, magistrati e giornalisti avrebbe "assunto" la "prostituta ben nota alle forze dell'ordine" D'Addario e l'avrebbero indirizzata a Tarantini, perchè costui la facesse arrivare nella camera da letto di Berlusconi.

E tutto ciò a che scopo? Quello di "compromettere la reputazione del Presidente del Consiglio"...

Peccato che proprio Panorama stia ottenendo tale risultato, perchè in sostanza sta ammettendo che Berlusconi si portava a letto donne pressochè sconosciute, presentategli da un tizio "disposto a tutto pur di mettere le mani su alcuni affari. In particolare quelli che ruotavano intorno alla Protezione civile e alle commesse affidate senza gare d’appalto".

Mettiamo pure che sia vera la teoria dei segugi di Segrate e che si tratti di un complotto, ma proprio ciò dimostrerebbe che il Premier, a causa dei suoi vizietti privati e dell'incapacità di contenersi e di comportarsi prudentemente, è persona facilmente ricattabile da qualsiasi gruppetto di malintenzionati con a disposizione un po' di denaro e qualche zoccola compiacente.

Pubblicato il 29/1/2010 alle 22.34 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web