.
Annunci online

Link

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

blog letto 1 volte


Disclaimer
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001 L'Autore, inoltre, dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all'Autore. Alcune delle foto presenti su questo blog sono state reperite in internet: chi ritenesse danneggiati i suoi diritti d'autore può contattarmi per chiederne la rimozione.
 

BlogItalia.it - La directory italiana dei blog  



Enter your email address:

Delivered by FeedBurner

politica interna
Controindicazioni
29 febbraio 2008

"Se una Asl non garantisce un esame o un servizio entro una settimana, è obbligata ad inviare il paziente in una struttura privata pagando però il servizio"

Che idea fantastica! Come non condividerla!

C'è solo un problema, signor Berlusconi: la Asl che paga la struttura privata lo farà con i nostri soldi.

Vede, in Lombardia funziona già così, con il risultato che le strutture private, legate quasi tutte, guarda caso, a Comunione e Liberazione o a vari enti religiosi, incassano un bel po' di quattrini pubblici... e non è che i pazienti ne ricavino grande beneficio, visto come sono costretti a lavorare i medici negli ambulatori: conosco cardiologi a cui vengono imposti ritmi da 12 visite cardiologiche all'ora, una ogni 5 minuti (e non parliamo del sistema dei drg).


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. formigoni alla sanità...mioddio

permalink | inviato da raser il 29/2/2008 alle 20:52 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (10) | Versione per la stampa
POLITICA
Un articolo al giorno/60
29 febbraio 2008
Art. 60

La Camera dei deputati e il Senato della Repubblica sono eletti per cinque anni.

La durata di ciascuna Camera non può essere prorogata se non per legge e soltanto in caso di guerra. 




permalink | inviato da raser il 29/2/2008 alle 20:48 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
SOCIETA'
Elogio dell'evasione
28 febbraio 2008

E' disarmante come si riesca sempre a trovare qualcuno che giustifichi chi sfrutta i paradisi fiscali esteri per nascondere al fisco i propri guadagni. E' il caso oggi di Davide Giacalone, che scrive:

"E’ naturale che il vasto pubblico dei cittadini a reddito fisso e frutto di lavoro subordinato s’arrabbi, perché concordiamo tutti nel sostenere che il fisco è intollerabilmente vorace, ma loro non hanno alcuno strumento per sfuggirgli. Anziché attaccare, anche moralmente, lo Stato che gli ciuccia via la ricchezza se la prendono con chi riesce a portar via qualche cosa."

Insomma, noi stronzi lavoratori dipendenti non dobbiamo incazzarci per i professionisti che possono evadere buona parte di quei soldi che gli paghiamo in salate parcelle. Per esempio, quando l'altro giorno sono andato con mia moglie a fare l'ultima ecografia prima del parto, ed il ginecologo (arrivato in Porsche) che ci ha scucito 100 euro per 15 minuti di visita si è offerto di abbassare a 70 euro se senza fattura, non avrei dovuto prendermela con lui, ma con lo Stato che mi preleva alla fonte quanto dovuto... quanto dovuto? o qualcosa di più per coprire anche ciò che non paga il suddetto ginecologo (ma poteva anche essere un idraulico, un piastrellista, un commercialista, ecc.)?
 
"Il presupposto di questo atteggiamento è un falso scolastico: non è vero che se pagassimo tutti ciascuno pagherebbe meno, perché se pagassimo tutti lo Stato incasserebbe e spenderebbe di più."

Eh no... mi spiega Giacalone che, se anche il ginecologo pagasse fino all'ultimo centesimo le sue tasse, io dovrei continuare  a pagare come adesso, solo che lo Stato spenderebbe di più e il ginecologo magari girerebbe con solo una Mercedes.
Insomma noi stronzi dipendenti siamo solo dei poveracci invidiosi perchè non possiamo fregare quanto gli altri.

Però mi permetta, egregio Giacalone, forse l'ideale sarebbe da un lato ridurre le spese inutili dello Stato, e dall'altro far pagare anche chi attualmente non paga, invece di giustificarlo ogni volta. 
Ora, se il centrosinistra si è distinto in un "fisco particolarmente vorace" (e quindi ha puntato a uno solo degli obiettivi), non mi risulta che il centrodestra, oltre a non perseguire con particolare solerzia l'evasione, abbia fornito eccelsi esempi di riduzione della spesa, anzi...

politica interna
Beato lui
28 febbraio 2008

"Ero residente e i residenti possono aprire conti. Non si tratta di un conto cifrato - sottolinea Buttiglione -, ma un conto come quello della povera gente che prende lo stipendio...Su questo conto non avvengono operazioni da diversi anni, da quando non sono più attivo lì e dovrebbe esserci la rilevante somma di 4.500 franchi svizzeri, pari a circa 3mila euro. Il conto è ancora aperto ma è inattivo da molti anni"

Non so quanta "povera gente" si può permettere di tenere 3mila euro ad ammuffire in un conto del Liechtenstein.

Fuori di battuta concordo con Feltri e Di Pietro: si dicano subito i nomi dei titolari di quei conti, i quali, se hanno fatto tutto a norma di legge, avranno senz'altro argomenti convincenti, come nel caso di Buttiglione.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. i conti di chi conta

permalink | inviato da raser il 28/2/2008 alle 20:26 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
POLITICA
Un articolo al giorno/59
28 febbraio 2008

                                                        Art. 59

È senatore di diritto e a vita, salvo rinunzia, chi è stato Presidente della Repubblica.

Il Presidente della Repubblica può nominare senatori a vita cinque cittadini che hanno illustrato la Patria per altissimi meriti nel campo sociale, scientifico, artistico e letterario.




permalink | inviato da raser il 28/2/2008 alle 20:24 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
politica interna
Padre degenere
28 febbraio 2008

"Il conflitto d'interessi non esiste perchè da 14 anni non mi occupo più delle mie aziende che ho del tutto affidato ai miei figli"

Figli i cui interessi  a lui ovviamente non importano minimamente....


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. e poi si dice difensore della famiglia

permalink | inviato da raser il 28/2/2008 alle 0:21 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa
politica interna
Carlucciate
27 febbraio 2008
Gabriella Carlucci, autorevole esponente della nostra classe dirigente, entra a pieno titolo in lista nera.

Perchè? E me lo chiedete pure?

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. senza vergogna e senza dignità

permalink | inviato da raser il 27/2/2008 alle 20:51 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa
POLITICA
(in)Catena(ti) per i parchi della Lombardia
27 febbraio 2008
Una catena per i parchi:
una catena leggera fatta di bit, di persone e di idee per chiedere di non approvare in Consiglio il prossimo 4 marzo la norma che consente alla Regione di cancellare il parere dei parchi e spianare la strada a ogni nuova proposta di cementificazione nei loro territori.

Istruzioni
Ogni blog in catena(to) dovrà contenere:
1) un’invocazione, per esempio, “Roberto, a Roma vacci pure ma senza ammazzare i parchi prima
2) il tagsalva+parchi” (per chi li può inserire)
3) un link, quello alla petizione già lanciata dall’Associazione per il Parco Sud di Milano che già conta 3736 adesioni. Molte ma dovranno essere moltissime
4) e poi, infine, tutti gli anelli precedenti della catena:
Pippo Civati, Marcello Saponaro, Leonardo Fiorentini, Lele Rozza, Carlo Monguzzi, Chiara Drago, Viva Monza più verde (Gianni Perego), Rino Pruiti, Dalmen, Pino Timpani, Sprechi Lombardi, Mario Agostinelli, Ecoprogetti, Verdi Treviglio, Alessandro Ronchi, PD Carate Brianza, Marco Lamperti, Sabrina Blog Space, Parchi Vimercatese, Valle della Nava, no! no! no! e no!, I giardini pensili hanno fatto il loro tempo, Frammenti di storia di una scuola, Rigeneriamoci, Yogasutra, Verdi Buccinasco, Buccinasco.net, Traffic Kills, Dinamo Pigrese, Michele Sacerdoti, Bressana nel 21° Secolo., Fabio Turel, Stefano Costa, Gigi Malerba, Uno e nessuno, Solza e Isola Bergamasca 

Il territorio si consuma una volta sola, consumiamolo con giudizio!


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. salva parchi

permalink | inviato da raser il 27/2/2008 alle 20:14 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
POLITICA
Un articolo al giorno/58
27 febbraio 2008

Art. 58

I senatori sono eletti a suffragio universale e diretto dagli elettori che hanno superato il venticinquesimo anno di età.

Sono eleggibili a senatori gli elettori che hanno compiuto il quarantesimo anno.




permalink | inviato da raser il 27/2/2008 alle 18:30 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
POLITICA
Un articolo al giorno/57
26 febbraio 2008

Art. 57

Il Senato della Repubblica è eletto a base regionale, salvi i seggi assegnati alla circoscrizione Estero.

Il numero dei senatori elettivi è di trecentoquindici, sei dei quali eletti nella circoscrizione Estero.

Nessuna Regione può avere un numero di senatori inferiore a sette; il Molise ne ha due, la Valle d'Aosta uno.

La ripartizione dei seggi tra le Regioni, fatto salvo il numero dei seggi assegnati alla circoscrizione Estero, previa applicazione delle disposizioni del precedente comma, si effettua in proporzione alla popolazione delle Regioni, quale risulta dall'ultimo censimento generale, sulla base dei quozienti interi e dei più alti resti.




permalink | inviato da raser il 26/2/2008 alle 22:42 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
sfoglia
gennaio   <<  1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10  >>   marzo


IL CANNOCCHIALE